La SocietÓ Storica Vigevanese | Biografie | GIUSTO Bernardino

 
  GIUSTO Bernardino  
 

GIUSTO Bernardino
Maresciallo Maggiore e comandante della locale Brigata della Guardia di Finanza dal 1939 (anno in cui fu trasferito a Vigevano) al 1945. Il 24 aprile 1945, nonostante le disposizioni superori che consigliavano, in un particolare momento storico di limitare qualsiasi attività di servizio, anche perché doveva essere svolta senza armi al seguito, volle recarsi per il quotidiano controllo presso il biscottificio Guglielmone di Mortara, dove era necessaria una vigilanza fissa per la lavorazione di merci sottoposte a monopolio (zucchero). Giunto in prossimità della frazione Morsella fu fermato, unitamente al finanziere Girani Dante, e poi barbaramente ucciso per ritorsione politica, benché disarmato (il finanziere fu invece risparmiato). Dimostrazione di coraggio e coscienza di militare e di uomo per un servizio pericoloso ma che continuava ad essere comandato in difesa degli interessi erariali dello Stato e che volle svolgere, personalmente, anziché evitarlo o, quantomeno, delegarlo ad altri.

 



[ Indietro ]