La SocietÓ Storica Vigevanese | Biografie | COMELLI Monsignore Tarcisio

 
  COMELLI Monsignore Tarcisio  
 

COMELLI Monsignore Tarcisio
Nato a Gropello Cairoli il 5 febbraio 1932, uno di sei figli di una famiglia di artigiani casari. Dopo aver completato gli studi nel locale seminario, fu ordinato il 14 aprile 1957. Sacerdote dotato di profonda spiritualità, ma non per questo distaccato dal mondo, le attività svolte nella comunità cittadina provano la sua spiccata sensibilità ai problemi della gente e dei giovani in particolate. Nel 1958 fonda Gioventù Studentesca “G. S.”, non segue Don Giussani nella trasformazione in Comunione e Liberazione, ma resuscita una secolare e antica Confraternita religiosa, quella di S. Maria del Popolo, che aveva visto i natali nel 1516 e dopo un lungo periodo d’inattività era giunta a esaurirsi per mancanza di confratelli, divenendone nel 1968 rettore. Dal 1972 al 1992 insegna religione al Liceo Ginnasio Cairoli diffondendo, in questo periodo, i primi giornalini nella scuola (Sottobanco, Il Polpettone e altri). Nel 1992, dopo essere stato, tra l’altro, Vicario episcopale e Direttore spirituale del seminario,  diventa direttore della locale Caritas, da lui stesso allestita per l’attenzione che egli ha sempre mostrato verso i più deboli e bisognosi, non solo attraverso sussidi, ma soprattutto mediante il contatto personale e continuativo (per questa attività crea anche la Cooperativa S. Ambrogio in appoggio alla Caritas).”Don CIS”, com’era affettuosamente chiamato dai suoi giovani, lascia la vita terrena il 24 settembre 2003.

 



[ Indietro ]