La SocietÓ Storica Vigevanese | Biografie | LUDOVICO SFORZA detto Il Moro

 
  LUDOVICO SFORZA detto Il Moro 
 

Ludovico Maria Sforza nacque nel 1452, figlio tra i cadetti di Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti. L’ordine della successione familiare non sembrava riservargli posizioni di preminenza, ma dopo la morte violenta del fratello duca Galeazzo Maria, avvenuta nel 1476, l’intrinseca debolezza che si manifestò con il governo di Bona di Savoia, reggente in nome del figlio minore, Gian Galeazzo, riaprì tutti i giochi di potere all’interno della corte milanese. Nel 1840 Ludovico, che era divenuto l’anno precedente, alla morte del fratello Sforza Maria, duca di Bari, poteva dirsi il nuovo padrone delle sorti del ducato.

Resse lo stato del 1480 al 1494 come patruus gubernans, accrescendo sempre  più la propria influenza tra le potenze della penisola italiana; alla morte del nipote ottenne l’investitura imperiale e, nel 1495, divenne duca di Milano. Nel 1499 Luigi d’Orléans, succeduto a Carlo VIII come Luigi XII di Francia, rivendicò i diritti alla successione del ducato milanese e invase vittoriosamente la Lombardia. Lo Sforza, dapprima transfuga nelle terre imperiali, tentò di riprendere potere nel 1500; sconfitto, fu prigioniero in Francia sino alla morte, avvenuta nel 1508.Nei venti anni in cui Ludovico resse il ducato, dispiegò con continuità la strategiache mirò a fare di Milano in centro politico più dinamico della penisola; sul fronte delle iniziative culturali la sua opera prese slancio con l’ultimo decennio del secolo, quando lo Sforza ritenne di aver creato le condizioni per vedere legittimato e trionfante il potere acquisito, sia in grazie del matrimonio che gli consentiva la continuità dinastica, sia in grazia dell’acquisto dell’investitura imperiale a duca di Milano......A Vigevano, il Moro richiese senza dubbio a Bramante il progetto della piazza, ma gliene sottrasse la realizzazione per dirottare il maestro su altre iniziative... da: Luisa Giordano – LUDOVICUS DUX – Società Storica Vigevanese 1995

[ Indietro ]