La SocietÓ Storica Vigevanese | Biografie | DUSE Eleonora

 
  DUSE Eleonora  
 

Attrice drammatica. Eleonora Giulia Amalia nacque a Vigevano il 3 ottobre 1858 da Alessandro e Angela Cappellotti, anch’essi attori, che si trovavano in viaggio di lavoro. Nel 1870 sostituì la madre, ammalatasi, nella parte di protagonista della Francesca da Rimini di Silvio Pellico. Dal 1873 al 1878 recitò nella compagnia del padre e altri associati ed ebbe il primo grande successo in Teresa Raquin di Zola nell’anno 1879 e dove ricevette i complimenti dallo stesso autore. Prima attrice della Compagnia Città di Torino s’impose come la più grande interprete italiana del tempo ottenendo grandi successi in La principessa di Bagdad e La Signora delle camelie di Dumas, Cavalleria rusticana di Verga. Arrigo Boito, con cui ebbe una lunga e travagliata relazione, la introdusse, nel 1884, nei circoli letterari della Milano scapigliata e, da allora raffinò, con l’applicazione e lo studio, le sue già innate capacità espressive. Fu memorabile interprete in Romeo e Giulietta ed in Cesare e Cleopatra di Shakespeare, Casa di bambola di Ibsen, Sogno d’un mattino di primavera, La città morta, Gioconda, La figlia di Jorio e La gloria di D’Annunzio. Al D’Annunzio fu anche legata sentimentalmente per vari anni e intanto la sua popolarità era salita alle stelle in Italia ed all’estero, riconosciuta universalmente come una tra le più grandi attrici drammatiche di tutti i tempi. Compì tournée in quasi tutti i paesi europei e negli Stati Uniti, ove fu accolta trionfalmente. Nel 1909, anche per la rottura del suo legame con D’Annunzio, abbandonò, amareggiata, delusa e stanca, le scene. Vi fece ritorno nel 1921 ripercorrendo il suo cammino a Torino, Londra, in Austria e negli Stati Uniti dove, nel 1924, a Pittsburg, dove aveva compiuto una trionfale tournée, morì quasi improvvisamente il 21 aprile 1924.

[ Indietro ]